Crisi d’impresa, aumenta la soglia del debito Iva per le segnalazioni dell’Agenzia delle Entrate

Crisi d’impresa, aumenta la soglia del debito Iva per le segnalazioni dell’Agenzia delle Entrate

Comunicazione d’allerta dell’Agenzia delle Entrate per debiti IVA non inferiori al 10% del fatturato d’impresa, e comunque se il debito IVA è superiore a 20.000 euro. Eliminato, di fatto, il tetto dei 5.000 euro a cui, fino ad ora, sono state collegate le segnalazioni dell’Amministrazione finanziaria agli organi di controllo delle imprese, collegate al nuovo strumento della “composizione negoziata della crisi”.
L’informativa ha il solo scopo di sollecitare l’impresa ad una verifica interna della propria posizione con il Fisco, e non comporta l’obbligo di accedere alla “composizione negoziata della crisi”.

Questo contenuto
è riservato ai soci Ance Verona.
Per la visione completa è necessario associarsi.