Non è dovuta l’IVA sulla caparra pagata alla stipula del preliminare rimasto inadempiuto

Non è dovuta l’IVA sulla caparra pagata alla stipula del preliminare rimasto inadempiuto

Il pagamento di una caparra alla stipula di contratto preliminare di compravendita di immobili, rimasto successivamente inadempiuto, non comporta l’obbligo di applicazione dell’IVA. Lo ha chiarito la Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 10306 del 20 magg

Questo contenuto
è riservato ai soci Ance Verona.
Per la visione completa è necessario associarsi.