Superbonus: il limite del 60% commisurato all’intervento complessivamente considerato

Superbonus: il limite del 60% commisurato all’intervento complessivamente considerato

In relazione agli interventi agevolati con il superbonus, effettuati da persone fisiche su parti comuni di edifici interamente posseduti che sono composti da due a quattro unità immobiliari, per la verifica che al 30 giugno 2022 sia stato realizzato almeno il 60% dell’intervento “complessivo”, tale percentuale va commisurata all’intervento complessivamente considerato e non solo con riguardo ad alcuni interventi (nel caso di specie i lavori antisismici).

Questo contenuto
è riservato ai soci Ance Verona.
Per la visione completa è necessario associarsi.