Computo del periodo di “tutela fiscale” per i fabbricati detenuti in leasing – (risposta interpello Agenzia delle Entrate n. 3 del 17 set2018)

Computo del periodo di “tutela fiscale” per i fabbricati detenuti in leasing – (risposta interpello Agenzia delle Entrate n. 3 del 17 set2018)

Con la risposta interpello 3/2018, l’Agenzia delle Entrate ha affermato che, ai sensi dell’art. 19-bis2 del DPR 633/72, la rettifica della detrazione IVA relativa a un immobile detenuto in leasing deve essere operata facendo riferimento, “di regola”, alla data di esercizio del diritto di acquisto del bene da parte del soggetto utilizzatore, in quanto da tale data decorre il periodo di dieci anni previsto dal medesimo art. 19-bis2. Tuttavia, precisa l’Agenzia, occorre altresì valutare se, in presenza di particolari circostanze, i beni immobili possano considerarsi sostanzialmente acquistati prima della data di esercizio del diritto di acquisto in sede di riscatto finale. A parere dell’Autore, tale chiarimento comporta alcune criticità sotto il profilo IVA, relativamente all’individuazione del termine di decorrenza del periodo decennale per gli immobili detenuti in leasing. Si osserva, inoltre, che, sotto il profilo contabile, in caso di rettifica dell’IVA in precedenza detratta, l’imposta divenuta indetraibile può comportare la necessità di rettificare in aumento il costo dell’immobilizzazione. Tale rettifica, tuttavia, non dovrebbe qualificarsi come correzione di un errore, bensì come revisione di una stima precedentemente operata.