Interessi passivi sui mutui ipotecari: Sospensione dei termini dell’agevolazione prima casa per cause di forza maggiore

Interessi passivi sui mutui ipotecari: Sospensione dei termini dell’agevolazione prima casa per cause di forza maggiore

L’Agenzia delle Entrate con la risposta a interpello n. 485 del 19 ottobre 2020, l’Agenzia delle Entrate ha ammesso una sospensione, tra il 23 febbraio 2020 ed il 2 giugno 2020, del termine di 1 anno per adibire ad abitazione principale l’immobile acquistato richiedendo la detrazione IRPEF del 19% degli interessi passivi sui mutui. 
Infatti, seppure l’articolo 24 del DL 23/2020 (che ha sospeso dal 23 febbraio 2020 al 31 dicembre 2020 i termini in materia di “prima casa”) non abbia previsto nessuna sospensione per il termine di 1 anno previsto dall’art. 15 co. 1 lett. b) del TUIR per l’accesso alla detrazione IRPEF del 19% degli interessi passivi sui mutui ipotecari per l’acquisto dell’abitazione principale, i divieti imposti, nel periodo dal 23 febbraio 2020 al 2 giugno 2020, dai DPCM emessi per il contenimento dell’emergenza sanitaria, hanno configurato un impedimento inevitabile, imprevedibile e non imputabile, tale da determinare una causa di forza maggiore, idonea ad evitare la decadenza dalla detrazione, ove il mancato rispetto del termine di 1 anno per adibire l’immobile acquistato ad abitazione principale (che scadesse in tale periodo), non sia stato soddisfatto, ma risultino presenti le altre condizioni di legge.