IVA: La permuta per la costruzione di un edificio scolastico è soggetta all’imposta

IVA: La permuta per la costruzione di un edificio scolastico è soggetta all’imposta

Nella risposta all’interpello del 30 gennaio 2024, numero 26, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che le operazioni permutative ai fini IVA sono caratterizzate dalla natura della controprestazione, rappresentata non da un pagamento in denaro, bensì dalla cessione di un bene o dall’effettuazione di una prestazione di servizi. L’operazione assume rilevanza IVA in base all’art. 11 del DPR 633/72, e ciascuna prestazione o cessione è soggetta alla propria disciplina, analizzata individualmente in base alle sue caratteristiche. Nel contesto specifico dell’interpello, una società aveva ricevuto un contributo dal Comune per la realizzazione di un edificio scolastico, tale contributo è equiparato a un corrispettivo per le obbligazioni assunte. Per la parte finanziata con la cessione dei terreni, l’operazione assume, invece, il carattere di una permuta (prestazione di servizi vs cessione di beni). Le operazioni della società sono soggette a IVA con l’aliquota appropriata per ciascuna, e l’esigibilità segue le regole ordinarie, salvo emissione di fattura anticipata ex art. 6 del DPR 633/72.