Obbligo di fatturazione elettronica: il campo “Data” della fattura elettronica deve essere compilato con la data di effettuazione dell’operazione (risposte Agenzia delle Entrate Videoforum CNDCEC del 15 gennaio 2019)

Obbligo di fatturazione elettronica: il campo “Data” della fattura elettronica deve essere compilato con la data di effettuazione dell’operazione (risposte Agenzia delle Entrate Videoforum CNDCEC del 15 gennaio 2019)

Come ricordato dall’Agenzia delle Entrate nell’ambito del Videoforum del 15 gennaio 2019, fino al 30 giugno 2019 le regole di emissione delle fatture di cui all’art. 21 del DPR 633/72 non subiscono modifiche. Pertanto, per il primo semestre 2019, in caso di fatturazione “immediata”, il campo “Data” della fattura elettronica deve essere compilato con la data di effettuazione dell’operazione, mentre la fattura si intende emessa nel momento in cui viene trasmessa al Sistema di Interscambio. A partire dal 1 luglio 2019, invece, la fattura potrà essere emessa entro 10 giorni dall’effettuazione della cessione di beni o della prestazione di servizi (art. 11 del DL 119/2018). In tal caso, occorrerà indicare sul documento sia la data di effettuazione dell’operazione, sia la data di emissione della fattura. Diversamente, nell’ipotesi di fatturazione differita, anche successivamente al 30 giugno 2019, la data da indicare sulla fattura è quella di emissione (ossia di invio al SdI), in quanto, all’interno della fattura stessa, il momento di effettuazione delle operazioni riepilogate si evince dai dati dei documenti di trasporto ivi riportati.