Tassazione dei Diritti Reali: Decorrenza a partire dagli atti perfezionati nel 2024

Tassazione dei Diritti Reali: Decorrenza a partire dagli atti perfezionati nel 2024

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF), con la risposta al question time del 29 maggio 2024 in Commissione VI Finanze, ha chiarito che la nuova tassazione dei diritti reali introdotta dal comma 92, lettera b), della legge di Bilancio 2024 (legge 213/2023), si applicherà solo agli atti perfezionati a partire dal 1° gennaio 2024. Di conseguenza, gli atti perfezionati fino al 31 dicembre 2023 rimangono esclusi dalla nuova imposizione fiscale, anche se il pagamento è rateale. Infatti, sebbene i redditi diversi siano tassati in base al criterio di cassa, non va dimenticato che il perfezionamento della fattispecie coincide con la stipula dell’atto.